Realizzare oggetti in legno, una passione lunga una vita

Realizzare oggetti in legno, una passione lunga una vita

Come creare oggetti in legno?
Ci vuole tecnica e passione, legno e amore

Il segreto è nella meccanica degli elementi, realizzare oggetti in legno.
Ho dovuto studiarla nei minimi dettagli per poter creare oggetti in legno che avrebbero costituito il mio parco giochi da bambino.
Questo mi porta un vantaggio non di poco conto quando mi rapporto con il legno e la creazione libera o anche il restauro di parti di mobili antichi di cui si è persa la memoria della loro funzionalità.
Quest’anno il Centro Musicale “Pro Arte” mi ha contattato per una collaborazione a creare dei premi per il Concorso Lirico Nazionale “Enrico Caruso” ed il Concorso Musicale Nazionale “Giovani Musicisti” .

Creazione del premio 2019 del centro musicale Pro Arte

Una collaborazione che dura da anni quella col centro musicale Pro Arte e che ogni anno mi presenta nuove sfide come quella di realizzare oggetti in legno.
In questo 2019 mi viene affidata l’ideazione e la realizzazione del premio per il Concorso Musicale Nazionale “Giovani Musicisti”.
Dopo una lunga fase di ideazione, disegni, scartoffie e prime bozze, ho iniziato la realizzazione delle sagome.
Ogni pezzettino di legno prendeva forma sotto la sega a nastro.
Il legno di noce, appena piallato lasciava un odore nell’aria che lasciava presagire che la strada era quella giusta!
Ogni elemento è stato rettificato a mano, in maniera certosina, con raspe lime e carte abrasive, così da non lasciare imperfezione alcuna ma al contempo renderli tutti pezzi unici.
In ultima fase, dopo aver lucidato e assemblato il “premio lira”, finalmente mi si presenta una piccola opera d’arte, un sogno che prende forma e vita reale, un premio per me e per grandi musicisti.



Scopri com’è cominciato tutto riguardo il: premio Lira !

Come nasce un “premio” in legno

Come nasce un “premio” in legno

Bottega Cappiello e Centro Musicale “Pro Arte”: un coadiuvo d’eccellenza

La collaborazione con il Centro Musicale “Pro Arte” delle sorelle Marilena e Alessia Gambella nasce molto spontaneamente.
L’arte il collante della nostra intesa, la musica, la storia, le nostre radici, le tradizioni di costruire in legno e la nostra terra.

“l’arte al servizio dell’arte”


Una richiesta eccitante per il premio musicale 2019 da costruire in legno

Non potevo sottrarmi alla richiesta di ideare e creare dei premi per le loro rassegne: Concorso Nazionale Giovani Musicisti e Concorso Lirico “Enrico Caruso”. Un’idea eccitante che mi portava fuori dalla bottega per delle ore, ore di sana creatività volta ad esprimere con artigianalità e originalità il legame tra musica e territorio.
Superata la fase iniziale un po’ titubante, solo per il fatto che non ho mai realizzato dei premi musicali, mi scorcio le maniche e mi adopero affinchè un lampo di genio crei il giusto legame tra musica, artigianato e territorio.

Escursione matesina all’insegna della creatività, tra i palazzi storici di Piedimonte Matese

Di buon mattino con la mia macchina fotografica, mentre il paese ancora dormiva, mi son districato tra le strade e le piazze, cercando tra gli anfratti del centro storico di Piedimonte Matese vecchia l’odore della storia, tra casa dei genitori di Enrico Caruso e i sanpietrini, le chiese e i palazzi nobiliari ottocenteschi.


Il suono del silenzio irrompe nell’animo come nient’altro

Il silenzio, musica onnipresente, mi parla del trascorso attraverso le antiche pietre e stucchi. La mia attenzione cade sulla cassa armonica in piazza Roma, cuore centrale di Piedimonte Matese, simbolo della musica in occasioni delle feste patronali. Odo il mio fiatare, lento e tra quelle mura riecheggiano epiche battaglie di cent’anni, non lasciando spazio alcuno al farstornar del quotidiano.


Finalmente un dettaglio fondamentale emerge dal territorio

Ed ecco il dettaglio, il tassello mancante, il fondamento territoriale.
Una Lira! Abbiamo una Lira su un giaciglio floreale, un bassorilievo in quella che è una delle piazze principali di Piedimonte Matese.


La Lira, la sorgente, la musica e l’arte

Via Sorgente ora mi parla, prende subito un altro aspetto, torno di corsa di fronte la casa che ha ospitato i genitori del noto tenore Enrico Caruso e leggo la targa commemorativa.
Ho la Lira, la musica, il territorio, la storia è il momento di rientrare in bottega e cominciare l’opera.


Ritorno in Bottega Cappiello

Rientrato in bottega e mi metto subito all’opera per dar vita a questi entusiasmanti premi.
Con bozzetti, sagome e prototipi nasceranno, il premio “lira” per il Concorso Nazionale Giovani Musicisti e il premio “Caruso” per il Concorso Lirico “Enrico Caruso” .


Una via di fuga dalla routine: l’arte

Uscire dalla routine, mortificante per noi artisti, che d’arte parliamo e d’arte facciamo è sempre molto edificante sia sotto il profilo umano che morale, ma anche professionale. Ormai sono già in attesa di nuove e fluttuanti collaborazioni artistiche per costruire in legno, sia con il Centro Musicale “Pro Arte” che con altre realtà del territorio, specialmente giovani, in quanto non c’è niente di meglio che collaborare con forze nuove e gravide di futuro.



Scopri l’oggetto finale nell’articolo: Premio “Lira” !