Coronavirus in Campania: ecco il pannello anticontagio

Oggi siamo stati interpellati per un intervento urgentissimo in una farmacia che si è protetta dal coronavirus in Campania.
La richiesta è stata quella di costruire un pannello che limitasse al minimo il contatto tra il farmacista che è al banco e l’utenza.
Il pannello si presenta in una lastra di plexiglass tagliata su misura con due piedi che la tengono in posizione verticale.
I piedi sono costruiti in modo tale da non discostrare troppo dall’architettura delle farmacie, che specie in Campania, si adagiano su un ambiente prevalentemente di legno e in stile antico.

Come difedersi dal Coronavirus

Questo pannello ovviamente non è la panacea né purtroppo il vaccino contro il coronavirus.
Ci troviamo di fronte a una soluzione che limita il contatto, tenendo a dovuta distanza farmacista e paziente.
Di questi tempi in molti hanno apprezzato questa soluzione nei loro banchi dai tabacchini alle farmacie, sia perchè non ingombra e anche perchè è può essere rimosso facilmente
Tutti però siamo coscienti del fatto che dopo questa pandemia in Italia le cose non resteranno più le stesse.
Tutti vedremo le cose in modo diverso e ci si auspica che avremo molta più cura di noi stessi e dei luoghi che visitiamo spesso anche con l’attuazione di misure di sicurezza come questo pannello.
Quindi questo pannello è una misura che non andrà via con questo virus, anzi si rivelerà magicamente un avanguardia dei tempi che verranno.

Bottega Cappiello e il coronavirus in Campania

La bottega, non esente dai disagi di questa situazione è vicina ad ogni commerciante che soccombe data l’eccezionale emergenza, mette a disposizione tutta la sua conoscenza ingegneristica e artigianale per ogni idea che sia possibile realizzare e che serva a contrastare il coronavirus. Se avete idee, chiamate il numero sul nostro sito web, saremo lieti di aiutarvi nelle nostre possiblità.